lunedì 2 aprile 2018

Mappa delle lingue e dei dialetti d'Italia



Le principali varianti dialettali del lombardo occidentale, secondo la divisione di Bernardino Biondelli, sono le seguenti[10]:
Tutte le varietà lombarde occidentali sono intelligibili tra loro e parzialmente intelligibili con altri gruppi di lingue gallo-italiche, come l'emiliano (in particolare i dialetti piacentinooltrepadanotortonesepaveseparmigiano, e mantovano) e alcune varietà del piemontese (soprattutto l'alessandrino e il vercellese).
Determinante è stato il ruolo del lombardo occidentale nella formazione in epoca medievale dei cosiddetti dialetti gallo-italici di Basilicata (PotenzaPicernoTito, ecc.), e dei cosiddetti dialetti gallo-italici (o altoitaliani) della Sicilia (AidonePiazza ArmerinaNicosiaSan Fratello ecc.).[28].